CENTOEVENTI E LA CONSAPEVOLEZZA DEL CAMBIAMENTO
CAMBIA IL CONTESTO: OBBLIGO DI CAMBIAMENTO PER CHI DI QUEL CONTESTO È PARTE INTEGRANTE.

Un mercato della comunicazione in continua evoluzione che tenta di rimettersi in discussione e cogliere le opportunità che cambiamenti così profondi nella società e nella fruizione del consumo di prodotti e contenuti impongono. I brand diventano sempre più produttori di brand content, aggiornano i loro modelli comunicativi, rimettono in discussione strategie e mezzi al solo fine di cogliere l’occasione di essere capiti dal proprio target che sia interno o esterno. Non è più sufficiente comunicare, diventa differenziale essere compresi.
In questo nuovo, ma ormai attualissimo, scenario si aprono per le agenzie di comunicazione molteplici possibilità da cogliere. La necessità di offrire piani strategici articolati e di coordinare una moltitudine di nuove e sempre più verticalizzate competenze si riflette nella necessità di allargare i propri orizzonti verso analisi, studio dei trend e delle nuove dinamiche sociali proprie del consumatore. La fruizione multi piattaforma impone conoscenze trasversali dei vari tools di comunicazione che vadano dai classici Media a quelli nuovi dati dal web e dalle nuove tecnologie.
Le agenzie ridisegnano, quindi, i propri modelli verso l’ampliamento delle competenze dove anche freelance e fornitori di tecnologia diventano risorse e non potenziali competitor. L’incubazione di start up o semplicemente la capacità di attrarre talenti da mettere a sistema diventa percorso obbligato. L’ampliamento delle competenze per offrire un ‘offerta ampia coerente e integrata diventa quindi il primo driver per essere in grado di dare risposta a un mercato così complesso. In risposta a tale contesto, nel mercato italiano, inizia a vedersi la coda lunga di un processo che ha già avuto la sua piena maturità a livello globale. Le piccole agenzie si spingono verso l’iper-specializzazione e i Grandi gruppi riacquistano il loro valore strategico per i clienti guidando la nascita di altri processi di aggregazione che porteranno allo sviluppo di nuove realtà altamente competitive e fortemente integrate con l’ecosistema in cui tutti noi ci moviamo.
Un ecosistema che vale quasi l’1% del Pil nazionale.
Da qui nasce la scelta per Centoeventi di entrare a far parte di un grande progetto come quello di SG Company S.p.A. Una realtà che mira a riunire eccellenze imprenditoriali per riuscire a soddisfare ogni esigenza dei suoi clienti, ai quali si rivolge con trasparenza e serietà in un rapporto di partnership azienda – azienda.
La coesistenza all’interno del gruppo di realtà sempre più specifiche, ma con elevati contenuti di know-how tecnici tra loro complementari, consente fin da subito un virtuoso interscambio di idee, concetti e tecnologie in grado di generare elevati benefici per tutte le sue società e per i propri clienti ponendo la company a guida di un ecosistema integrato in risposta ai nuovi scenari e pronta ad anticipare i prossimi cambiamenti nel mercato e nel contesto di fruizione di prodotti B2C e B2B.
Un passaggio obbligato per dare continuità a una progettualità fortemente votata all’innovazione e alla crescita.

Dario De Lisi
Chief Strategy Officer di SG Company S.p.A.