UN PRODOTTO È COME SCRIVERE UNA STORIA
NASCE ARGA™, LA NUOVA VASCA DI JACUZZI® CHE CENTOEVENTI HA CURATO DA UN PUNTO DI VISTA DI GLOBAL STORYTELLING

Creare un prodotto significa creare una storia. 

Scriverla in ogni minimo dettaglio, strutturando una dimensione narrativa che sviluppa in capitoli la vita di un oggetto o un servizio che entrerà nella vita dei suoi consumatori, cambiandoli in parte. Proprio come un libro che, nel momento in cui viene letto e di conseguenza fruito, ci lascia qualcosa.

La sfida che ci ha proposto Jacuzzi® è stata un banco di prova importante, che ha richiesto una intensa ricerca creativa ed esplorativa nei meandri di uno specifico mercato: bisognava lanciare una innovativa vasca basata su una nuova tecnologia – Swirlpool – e i suoi Sali. Bisognava farlo raccontandola in modo emozionale e attraverso una storia capace di raggiungere tutti i protagonisti della filiera produttiva, fino al privato.

Si trattava quindi di far nascere qualcosa che funzionasse a vari livelli proprio come una piattaforma comunicativa cui ancorare materiali di visibilità, comunicazione, emozione e immaginario, eventi, attività collaterali e chi più ne ha più ne metta.

Il primo obiettivo è stato quello di identificare un universo emotivo di riferimento accessibile a tutti ma al contempo abbastanza alto da risultare aspirazionale. Dopo una serie di valutazioni creative la dimensione narrativa si è così legata al tema del tempo, dal momento che questa vasca avrebbe comunicato al pubblico un approccio più lento – e di conseguenza sano – al tempo personale.

Il primo naming proposto è stato Hora – dal latino “momento, qui e adesso”, perfetto per raccontare questo storytelling sia in Italia che all’estero anche da un punto di vista di sviluppo visivo; ma il primo ostacolo è stato il modo in cui gli americani pronunciano Hora, molto simile a quello che richiama una parola a dir poco sconveniente. Problemi all’ordine del giorno quando si tratta di identificare un nome che vada bene a tutti i mercati da un punto di vista sia concettuale che di pronuncia.

La scelta, dopo diverse settimane passate a esplorare tutta la terminologia legata all’insight tempo nella cultura greca, latina, giapponese e worldwide, è ricaduta su Arga™ – che proprio in greco significa “rallentare”. Un significato poetico perfetto per la vasca, femminile, rotondo da un punto di vista visivo, breve.

Questa Intuizione ha dato il via a un global storytelling che ha portato a chiamare i Sali con i nomi di alcune ninfe del passato legate al tempo e le stagioni, e di strutturare di conseguenza un immaginario visivo chiaro, pregno di significato e fecondo anche dal punto di vista dei materiali video che sono stati sviluppati.

Dal video emozionale al video tutorial fino ai contenuti trasmessi il giorno del lancio, il percorso narrativo di Arga è stato inaugurato lo scorso settembre al Cersaie riscuotendo un grande successo e premiando mesi di duro lavoro creativo, sempre in bilico tra razionale ed emozionale.

Stefano De Stefano
#esordiente #creativestrategist